Un Viaggio Chiamato Vita – Banana Yoshimoto

Il clima secco dell’Egitto è l’ideale per asciugare per bene il cuore molle di un giapponese. Se lo si visita quando si è stanchi, aiuta a sentirsi meglio. Ho la sensazione che i raggi di quel sole possiedano una grande forza, tale da penetrare nel cuore delle persone, in qualsiasi condizione queste si trovino.

E’ probabile che le piramidi siano state costruite con quella stessa forza.

pag. 12

Però, però. Potrà sembrare strano, ma adesso, ogni volta che guardo la pianta di rosmarino nella mia veranda che, rispetto a quelle sotto i cieli del Sud, profuma e fiorisce con discrezione, mi ritorna alla mente quel rosmarino poderoso in Sicilia. Il profumo, il colore del cielo limpido e azzurro e perfino la sensazione del vento fresco. E’ tutto molto piacevole, e significa che la pianta di rosmarino che ho davanti agli occhi è legata a qualcosa di incredibilmente grande; per questo, adesso mi sembra bellissima.

pag. 16

Qualche tempo fa sono apparsi in televisione dei giapponesi che vivono in Argentina. La moglie stava preparando il mate per suo marito. Versava l’acqua bollente nella tazza piena di foglie. Vedendolo ho provato una grande nostalgia. Io, che sono solo una viaggiatrice principiante, mi sono detta: “I viaggi moltiplicano le vite degli uomini.”

pag. 23

Lei l’ha stretta tra le mani e ha detto: “Prima di ottenere la forma attuale, questa pietra ha lavorato moltissimo sotto forma di semplice pietra. A quell’epoca aveva assorbito tutte le esperienze negative di qualcuno, ne ha sofferto e si è indurita. Però è una brava pietra, che non tirerà mai fuori quelle cattiverie a dar fastidio, e quindi basterà che riposi un po’ per riprendersi. A quel punto penso proprio che potrà lavorare anche per te, ma desso devi farla riposare.”

pag. 26

Se la sensibilità di colui che si presta a percepirla è raffinata, allora costui sarà accolto a poco a poco nelle profondità del suo seno, e ne avvertirà il fascino in tutta la sua dolcezza. La sua freschezza e la sua forza non lo incalzeranno tanto da soffocarlo, ma gli si avvicineranno gradualmente, e con il tocco di un morbido velo gli arriveranno fino al cuore.

pag. 64

E’ meraviglioso. Ogni giorno mi emoziono e mi sorprendo per qualcosa che avevo dimenticato. Una volta, in un passato lontano che non è più nei miei ricordi, anche per me il mattino era l’inizio di qualcosa di bello, il ritorno in vita dopo una piccola morte.

pag. 123

TITOLO: Un Viaggio Chiamato Vita viaggiochiamatovitaYoshimoto

AUTORE: Banana Yoshimoto

TRADUTTORE: Gala Maria Follaco

EDITORE: Feltrinelli

PAGINE: 192

COSTO: 8 €

La vita è un viaggio, e come tutti i viaggi si compone di ricordi. In questo libro, Banana Yoshimoto raccoglie preziosi frammenti di memoria e ci porta con sé, lontano nel tempo e nel mondo. Dalle emozioni del primo amore alla scoperta della maternità, dalle piramidi egiziane alla Tokyo degli anni settanta. Con la consueta leggerezza della sua scrittura, ricostruisce le emozioni dell’esistenza a partire da un profumo, da un sapore, da un effetto di luce o dal rumore della pioggia e del vento. È così che una pianta di rosmarino ci trasporta da un minuscolo appartamento di Tokyo al tramonto luccicante della Sicilia, e che un contenitore pieno di alghe diventa l’occasione per esplorare il dolore della perdita. I pensieri in libertà di Banana Yoshimoto ci accompagnano fino al centro del suo mondo letterario e lungo il nostro personale “viaggio della vita”, fatto di promesse e di incontri, di stupore e di meraviglia, di malinconia e di sofferenza. Dalle pagine di questo libro, l’autrice ci invita a riappropriarci del nostro tempo e a non perdere mai la fiducia negli altri esseri umani, perché quello che rimane, al termine del più difficile dei viaggi, è il riflesso nella nostra memoria di ogni singolo giorno vissuto.

Annunci

2 thoughts on “Un Viaggio Chiamato Vita – Banana Yoshimoto

  1. Qualche tempo fa sono apparsi in televisione dei giapponesi che vivono in Argentina. La moglie stava preparando il mate per suo marito. Versava l’acqua bollente nella tazza piena di foglie. Vedendolo ho provato una grande nostalgia. Io, che sono solo una viaggiatrice principiante, mi sono detta: “I viaggi moltiplicano le vite degli uomini.”

    Questa frase mi ha definitivamente convinta a leggerlo! *-*

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...