Gli uomini lo sentono

Lo sentono da chilometri. Un po’ come i cani con il tartufo.

Non c’è niente da fare, non è sessismo ma semplice verità. Lo sentono benissimo senza bisogno di segnali particolari. Non c’è bisogno di scollature esagerate, del trucco da “baldracca-da-guerra” o di minigonne talmente corte da far vedere anche l’anima. Lo sentono anche se sei vestita MonacaStyle.

Gli uomini lo sentono quando una donna è… beh… è diciamo “propensa al da farsi”, come direbbe una persona che conosco, oppure “fattibile” o ancora, in maniera più  pratica possibile “in astinenza e/o eccitata”.

Non sono ferrata in materia di ormoni o roba simile, ma credo che c’entri proprio un qualcosa nelle cellule. Magari cambia l’odore del sudore, oppure cambia proprio l’odore in generale della persona.

Quello che fa più impressione, oltre al fatto che ti guardano in maniera “diversa”, è che sei tu a guardare LORO in maniera diversa.

Passi tutto cocca mia, ma datti un contegno! Non puoi pensare certe cose sul tizio seduto in treni davanti a te, oppure sul cliente che entra in negozio e prima ancora di salutarti ti fa la battuta. Nella più audace delle ipotesi potresti essere la sua sorellina e fa il carino solo perché deve comprare della roba da te. Ripigliati! Ok che sei, oggettivamente, una gran figa (anche se una dieta e un po’ di palestra non ti ammazzerebbero) ma datti un contegno.

Detto questo, ripeto, loro lo sentono.

Sentono il tuo odore che è cambiato, un po’ come gli animali.

L’importante sarebbe non cedere alla prima tentazione che ti capita… dico “sarebbe” perché poi alla fine non si sa mai cosa può succedere. Per quanto tu possa essere sicura di te, cocca mia, poi dovresti fare i conti con il “Ma come, così e via? Neanche un po’ di romanticismo?!” ché si sa, le donne devono essere romantiche, almeno un po’. Altrimenti non sei donna.

Ripeto cocca mia, datti un contegno! Ti do una dritta: se pensi che vorresti trovarti in uno qualsiasi anfratto buio con quel trentenne che, oltre la fede al dito, ha pure il figlio per mano, sei arrivata al capolinea.

Voglio concludere questo meraviglioso articolo di riflessione dicendo che quanto avete letto sono le 4 chiacchere che ho fatto Io con MeStessa. Mi giudico e psicanalizzo da sola. Non è meraviglioso?

We Are All Mad Here

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...