Antartide – Laura Pugno

Era stato dai finestrini dell’aereo che lo portava via da Rothera che Matteo aveva visto per l’ultima volta l’Antartide.

Di lì era atterrato a Stanley, nelle Falkland. Due giorni dopo era a Londra, tre giorni dopo a Roma dopo undici mesi – la sua seconda volta – nel continente antartico.

Quando aveva pensato a quel momento, nella notte polare di Rothera, si era convinto che non sarebbe tornato a casa subito. Non c’era nessuno, a casa, da cui tornare. Avrebbe vagabondato per il Sudamerica. Era quello che faceva la maggior parte dei suoi colleghi dell’Istitute for Polar Research. Era quasi un obbligo.

Invece, Matteo aveva preso il volo per Londra, l’ultimo volo dell’inverno antartico, prima che la finestra controllata di buon tempo si chiudesse. Buon tempo, era un’espressione che alla base di Rothera aveva un senso diverso dal resto del mondo. Era passato dall’Istitute come se non avesse altra meta ed era stato spedito al controllo sanitario.

pag. 7

TITOLO: Antartide antartide

AUTORE: Laura Pugno

EDITORE: Minimum Fax

PAGINE: 160

COSTO: 13,00 euro

Dopo un periodo trascorso tra i ghiacci polari al seguito di una spedizione scientifica, Matteo torna in Italia. Alle spalle, un incidente sott’acqua, che i colleghi sospettano essere stato un tentativo di suicidio. A Roma lo attende una vita lasciata in sospeso: tutto ciò che partendo aveva abbandonato gli ripiomba presto addosso. Suo padre muore, lasciando tutto in eredità alla Casa di Miriam, una struttura alberghiera in un paesino delle Alpi: proprio dove, nel giro di poco, morirà il padre di Sonia, la ex moglie con cui Matteo aveva quasi perso i contatti. Troppo per essere una coincidenza. Sonia e Matteo saranno costretti a ritrovarsi, questa volta tra i ghiacci di montagna, nella Casa di Miriam, la quale lentamente svelerà i suoi segreti: fino a che punto la morte è un trauma violento? Quando può essere invece una scelta? E quando è davvero naturale? Solo nel cercare risposte sulla fine, Matteo potrò dare un nuove inizio alla propria vita.

Un giallo inconsueto, dalla suspense raffinata, animato dalla scrittura nitida e potente di una delle più originali scrittrici italiane di oggi.

trama presa dal sito di Minimum Fax

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...